SONNO DIFFICILE A 1 MESE e MEZZO

La mia bimba di un mese e mezzo si addormenta e dorme solo in braccio. Se la metto nella culla mentre dorme dopo 10 minuti si sveglia. Se la metto in culla da sveglia piange come una disperata anche se le parlo, tocco,le sto accanto, le metto qualcosa di mio o la fascio..poi dopo mezz’ora non ce la faccio a sentirla così e la prendo in braccio,ma non sempre si consola subito. Di giorno poi fa molta fatica ad addormentarsi anche se ha visibilmente sonno,devo passeggiare per casa con lei in braccio nella fascia e nel mentre dondolarla su e giù. Dopo un bel po’ si addormenta, ma a volte non dorme più 10-20 minuti..
Di giorno,quando la facciamo addormentare in braccio,spesso – ma non sempre –  piange anche mezz’ora prima di riuscire ad addormentarsi, non di fila, ovvero piange,magari chiude gli occhi e sembra si sia addormentata e poi dopo un minuto li riapre e piange e così via. soprattutto piange se anche continuando a cullarla stiamo fermi o ci sediamo… Solo di notte si addormenta dopo/durante la poppata.

Aspettare mezz’ora è  troppo per la tua piccola, per questo ha difficoltà a calmarsi. Come sarebbe tanto anche un minuto. Quando un neonato piange ha bisogno di essere consolato subito, solo così piangerà sempre meno e si consolerà in fretta.  I bambini nei primi tre mesi di vita hanno un bisogno accentuato di contatto e contenimento fisico, non è lasciandoli piangere che potranno soddisfarlo ma solo con l’accudimento e il contatto.

Ciò che accade al momento dell’addormentamento dipende da ciò che accade durante tutta la giornata. Ti consiglio (non so se già lo fai) di lasciare andare la casa ed altri eventuali impegni per un po’, facendoti aiutare, e dedicarti a te e alla tua piccola. Se sia tu che la tua piccola vivrete la giornata in maniera tranquilla e rilassata tra allattamento, coccole e riposo, vedrai che il momento della nanna risulterà più semplice. A meno che non ci sia un problema di tipo medico, ad esempio coliche o reflusso, in questo caso dovresti sentire il pediatra. Considera comunque che per i neonati il contatto corporeo con la mamma migliora, e a volte risolve, anche eventuali problemi di tipo medico come quelli accennati prima.