SONNO AGITATO DI UN NEONATO DI UN MESE

Mio figlio ha fatto un mese qualche giorno fa. Ha dormito sempre senza problemi.  Tuttora al mattino cerco di farlo dormire da solo nella navicella.  Pomeriggio e soprattutto per andare a letto di sera inizia il caos. Non ne vuole sapere.  È agitatissimo anche se si vede che crolla. Io cerco di contenerlo, gli dico shhhh lo tengo stretto e lo fascio. Ma quando sembra che stia dormendo,  riapre gli occhi di scatto e ricomincia a muovere braccia e gambe. Si va avanti così anche 2 ore durante le quali io mi innervosisco e non lo calmo più. Dopo poi povero crolla col bibe delle 00.30 e tira anche 5 ore. Sbaglio in qualcosa? Pretendo troppo? Premetto che differenzio tra giorno e notte già da appena nato quindi di giorno luce e moderata confusione e la sera silenzio e luci soffuse cercando di creargli la routine.

I bambini nei primi mesi di vita hanno bisogno di molto contatto. Spesso si addormentano in braccio perché si sentono “contenuti” (come prima lo erano nella pancia della mamma). Fino a quattro mesi non sono in grado di direzionare volontariamente i movimenti e le loro braccia e gambine che si muovono possono agitarli, anche per questo è fondamentale il contenimento del genitore, caldo e rassicurante. Spesso si pensa che se si fa addormentare il bambino in braccio nei primi mesi poi non sarà in grado di farlo da solo più avanti. Non è così. I bisogni dei bambini cambiano rapidamente ed un bambino che ha soddisfatto il suo bisogno di contatto e contenimento nei primi tempi, verso i quattro mesi sarà in grado di addormentarsi nel suo lettino, proprio perché ha acquisito nuove competenze e un nuovo livello di maturazione. Per quanto riguarda le differenti modalità per farlo addormentare di giorno e di notte, secondo me sono necessarie solo quando il bambino tende a dormire più di giorno che la notte. In questo caso è necessario mostrargli la differenza tra giorno e notte e agevolare maggiormente il sonno notturno. Se però non è un bambino che tende a dormire più di giorno che di notte, esporlo alla luce durante il giorno rischia di essere controproducente perché impedisce al bambino di dormire tranquillamente. E un bambino che dorme poco ha più sonno e maggiore difficoltà ad addormentarsi. Io consiglio di fare dormire il bambino di giorno e di notte con le stesse condizioni di buio, di giorno ci sarà un pochino di rumore in più ed è normale che sia così (evitare i rumori più forti quando il bambino dorme, come si farebbe con un adulto). Quindi il mio consiglio è quello di farlo addormentare in braccio e aspettare 10/20 minuti prima di metterlo giù se si sveglia subito, assecondare in generale il suo bisogno di contenimento e di contatto, anche di giorno. Inoltre evitare di esporlo a stimolazione eccessiva durante tutta la giornata. Nei primissimi mesi i bambini hanno un sistema nervoso ancora immaturo e l’esposizione al mondo così come noi lo viviamo per loro è eccessivo. Proteggendo il tuo bambino dalla stimolazione in generale e contenendolo fisicamente dovrebbe essere più tranquillo e dormire con maggiore continuità e serenità.